Nuovo acquisto: Channel Strip TL Audio VP 1

Nuova acquisizione da parte del Cat Sound Studio, il Preamplificatore Strip Channel TL Audio VP 1, per arricchire ulteriormente il già vasto parco macchine della nostra sala regia.

Il TL Audio è un canale di registrazione valvolare con gate, de-esser, compressione, equalizzazione e limiter, ma permette anche di sperimentare con i suoni dei diversi tipi di circuiti. TL Audio è uno dei sostenitori delle apparecchiature audio valvolari/stato solido, il VP1 è un processore mono di fascia alta composto in un rack da 3U. Tra l’altro è possibile inserire sul vp1 un convertitore ADcon frequenze da 24-bit/96kHz e una serie completa di AES-EBU, S / PDIF e formati di uscita Toslink. La filosofia progettuale del VP1 è quella di fornire ogni fase di elaborazione del segnale con la tecnologia più appropriata – valvole, a stato solido, o ibridi. Il percorso della valvola del preamplificatore microfonico impiega un Siemens EF86. Il prezzo del TL Audio VP1 si aggira sui 2500€.
Pro

Flessibilità I / O.
topologie selezionabili nel preamplificatore e compressore.
Fino a sette valvole nel percorso del segnale.
Facoltativo convertitore AD.

Contro

E’ pesante e poco trasportabile

Caratteristiche

Il VP1 pesa 8kg. Anche se ci sono sette valvole nel vp1, il suono non sembra avere un suono esageratamente colorato, sembra piacevolmente tiepido. 

Interfaccia utente e Controlli

In generale, il pannello frontale dispone di molto spazio intorno alle manopole e gli interruttori. La sezione di ingresso a sinistra del pannello è dotata di due interruttori rotativi, uno per impostare il e l’altro per selezionare l’ingresso microfonico, ingressi di linea, o ingresso dello strumento. Il controllo del guadagno fornisce un massimo di 50 dB per l’ingresso microfonico e 20dB per l’origine dello strumento. Quattro pulsanti rappresentano un filtro passa-alto, inversione di polarità, pad da 30dB e un alimentazione phantom.

Equalizzatore, Limiter e uscita

L’equalizzatore del VP1 è composto da 4 semiparametrici, ciascuna banda con la propria valvola che fornisce il necessario guadagno o attenuazione. Le frequenze basse sono commutabili per 60, 120, 250 e 500 Hz, mentre le frequenze alte sono commutabili per 2, 5, 8 e 12 kHz . Le due bande di mezzo forniscono una frequenza variabile ed il controllo della larghezza di banda che si estende da 30Hz a 3kHz, mentre il range superiore tra 1kHz e 18kHz.

Il VP1 In Azione

Si tratta, nel complesso di una bella macchina sia nella qualità del suono che per l’ergonomia – e in generale è uno strumento creativo. Il vp1 ha un bel carattere sonico, ma attenzione, però, che la qualità del suono cambia notevolmente quando l’unità si scalda dopo cirda 15 minuti. Il rumore di fondo è ragionevole per un pre valvolare. L’input fornito per strumenti ha un di 1M omega, il de-esser è stato molto versatile per addomesticare alcune riprese come per esempio, il rumore delle dita su una chitarra acustica. L’equalizzatore è bello e chirurgico, se necessario dove può restituire un tocco di calore.

Conclusione

L’unico prodotto che posso pensare di confrontare con il VP1 è il Millennia Media STT1. Questa unità offre un simile grado di flessibilità e di elaborazione del segnale con tipologie commutabili, inclusi sia di valvole e trasformatori allo stato solido. Ma ricordo che le prestazioni tecniche del STT1 sono state leggermente migliori.Tuttavia, il VP1 ha un prezzo notevolmente inferiore rispetto al STT1 ed è ideale per una vasta gamma di sistemi analogici o digitali, è facile da usare, e si guarda bene nel rack

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.